Luoghi e personaggi intorno (e dentro) la "Divina Commedia".

Non un'opera di illustrazione, ma una ricerca  (e critica) attraverso alcuni suoi personaggi e situazioni, di noi stessi. Come passeggeri di un fantastico treno, camminare per i corridoi ed affacciarsi non visti negli scompartimenti. E osservare. Nelle immagini che verranno vedrete i preparatori, tanto è vasto il tema. i definitivi verranno dopo...

Sono convinto che la "Comedia" sia un viaggio interiore, sotto metafora.Il Poeta si perde, anzichè la sua età fosse piena, in una selva oscura, forse nell'intrico della propria mente, e chiede aiuto...interviene tempestivamente l'ombra di Virgilio (dal quale il poeta tolse lo bello stilo che gli ha fatto onore...) e funge da passepartout per il poeta attraverso l'Inferno (Purgatorio e Paradiso ancora sono, per quanto mi riguarda, ancora sospesi...) 

P.s.: i quattro personaggi che seguono (Ugolino, le Arpie, Minosse e la selva dei suicidi) sono uscite dall'Inferno ed hanno trovato ricetto nella copertina e nell'artwork dell'album omonimo dei Viridanse, storico gruppo della new-wave italiana. Hanno percorso con loro Italia ed Europa...una vacanza premio?

"Ugolino", 2014. Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"la Selva dei suicidi", 2014. Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"Le Arpie". Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"Minosse". Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"Briareo", 2014. Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"Cerbero", 2014. Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

"Pluto", 2014. Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.

Bozzetto in corso d'opera per "Dite" (non finito), 2015.Acrilico su cartoncino tipografico 40x30.